Archivi del mese: febbraio 2016

FRANCESCA FIORETTA        

More Uxorio (e me) su LIbroguerriero, grazie a Marilù Oliva.

libroguerriero

fiore1ATTIVITA’:  autrice, redattrice, ufficio stampa, social media manager

SEGNI PARTICOLARI:  mi annoio spesso

LA TROVATE SU:  Nazione Indiana, i vari social network fra cui Facebook, talora in libreria

Le tue origini e la tua formazione

Ho studiato Letteratura e critica letteraria alla Sapienza di Roma, città in cui vivo ormai da più di dieci anni (come passa il tempo!) Mi sono occupata fin da subito di poesia, ho organizzato piccoli festival e incontri letterari, e scritto per varie riviste di settore, già prima di laurearmi, quando ancora non pensavo che ne avrei fatto davvero una professione.

Cosa rispondevi da piccola quando ti chiedevano che lavoro volevi fare?

Mi raccontano che da piccola, 2 o 3 anni, riempivo pagine e pagine di fogli A4 con una finta calligrafia di colori pastello. Poi, alle elementari, ho scritto una specie di romanzo picaresco, pieno di avventure, eroine magiche, rapimenti avvincenti…

View original post 1.483 altre parole

Lascia un commento

Archiviato in Senza categoria

Costola, per #SCANNER/3

Sabato 27 febbraio, ore 19:00, da Scripta Manent, Via Pietro Fedele 54, a Roma, si presenta “Costola“, antologia illustrata, curata da Filippo Balestra, con tanti autori e disegnatori dentro (e anch’io.)

qui evento FB https://www.facebook.com/events/1681713952087689/

Siate Costolosi!

12747964_10207256000950902_2745849083698729335_o

Lascia un commento

Archiviato in scritture, Senza categoria

MoreUxorio da Trame Libreria Bookshop a Bologna

MORE UXORIO - copertina prima
Venerdì 26 febbraio alle 18
alla libreria Trame in via Goito 3/C a Bologna
presentazione aperitivo del libro di Francesca Fiorletta “More uxorio” (ZONA Contemporanea 2015 con una nota di Alessandra Sarchi).
L’autrice ne parlerà con Matteo Marchesini e Alessandra Sarchi.
Ci sono testi che sembrano fatti appositamente per creare disordine, per far saltare le categorie, per violare i confini tra un genere e l’altro. Cos’è infatti “More uxorio”? È difficile definirlo, perché, pur intraprendendo chiaramente la via della prosa, non rinuncia a nessuno degli utensili della poesia o dell’enunciazione drammatica. E la sua forza sta proprio in questo. [Massimiliano Manganelli]

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Senza categoria

Intervista #LoStatutoDelRacconto (su EmergenzaScrittura)

#LoStatutoDelRacconto: intervista a Francesca Fiorletta

Lascia un commento

Archiviato in Senza categoria