Libri tanto amati: Francesca Fiorletta e Luigi Malerba

Giacomo Verri Libri

fullsizerender

(Foto di Francesca Fiorletta)

Ha l’Anima tutta questa gente? mi domandavo. Me lo domando ancora oggi. Visti così da fuori, tutti quegli uomini nudi quelle donne nude sembravano dei vermi, io compreso.

Ha l’Anima questo romanzo: è un’anima fulgida, complessa, agglomerata, che si appiccica agli occhi di chi legge, s’imprime nella memoria come un mantra, e risuona nelle orecchie come una musica silenziosa, martellante.
La stessa musica silenziosa che “brevetta” il protagonista de Il serpente di Luigi Malerba, edito da Mondadori per la prima volta nel 1966, uno dei romanzi secondo me davvero capitali e imprescindibili della letteratura italiana del Novecento.
Un protagonista che incarna esattamente l’essere umano che nessuno di noi vorrebbe essere: mitomane, ossessivo compulsivo, scelleratissimo, perennemente insoddisfatto della sua vita, privata e professionale, e di tutto ciò che gli graviti attorno, incattivito senza un motivo apparente contro chiunque gli capiti a tiro, maniacalmente geloso, perennemente sconfitto dalle…

View original post 409 altre parole

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Senza categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...